Articoli
7 minuti
Architettura & Design
Architettura & Design

Nel 2021, a New York aprirà un parco che galleggia sull’Hudson

09 settembre 2020
autore:

Una nuova oasi verde sta per abbellire la città di New York, rivoluzionando allo stesso tempo l’idea di urbanistica in una città che per crescere ha sempre dovuto fare i conti con la mancanza di spazio. Si tratta di Little Island, progetto che vedrà la luce nella primavera del 2021: un vero e proprio parco galleggiante sulle acque del fiume che costeggia la città, l’Hudson.

Nato dalla collaborazione tra il britannico Heatherwick Studio e l’impresa newyorchese MNLA specializzata in architettura del paesaggio, sorgerà nella zona dei moli (precisamente al numero 55 di Hudson Greenway) nel quartiere di Chelsea. Sarà poco distante dalla High Line, il celebre parco sopraelevato di Manhattan ricavato da una linea ferroviaria, inaugurata nel 2009 e diventata nel tempo una delle attrazioni più visitate di New York.

Little Island nasce con lo stesso intento: “rubare” spazi alla città per una loro riconversione green. Questo giardino sull’acqua è stato pensato e finanziato dal miliardario Barry Diller (Ceo di molte grandi aziende, tra cui la Twentieth Century-Fox, dove ha creato il network Fox) insieme alla moglie, la stilista Diane von Fürstenberg. La loro Diller-von Furstenberg Family Foundation ha investito 250 milioni di dollari per concretizzare la loro visione, con l’idea di creare un’oasi alla portata di tutti ma lontana dallo stress in una delle città più caotiche e dinamiche del Pianeta. Un progetto che, oltre a donare un nuovo parco alla città, recupera e riqualifica anche un’area – quella del Pier 54 –  gravemente danneggiata dall’uragano Sandy del 2012.

Little Island sarà una piattaforma verde e ben collegata a terra, sorretta da 132 colonne di cemento a forma di tulipano di varie altezze. Osservata dall’alto, vuole ricordare una foglia ondulata posata sull’Hudson, sopra la quale si susseguono grandi prati, aiuole fiorite, colline dalle dolci pendenze, sentieri e percorsi da fare a piedi, in bicicletta o sui pattini, aree picnic. Diecimila metri quadrati che saranno piantumati con oltre cento specie diversi di alberi e arbusti. Questo grazie anche alle diverse altezze del parco, che creano microclimi differenti e dunque permettono di far crescere tipologie diverse di piante, dando origine a una ricca palette di colori e odori come in un vero giardino botanico.

Ogni pianta è stata selezionata non solo per offrire uno spettacolo unico e gratificante alla vista e all’olfatto, ma anche per attirare tipi diversi di uccelli e insetti, arricchendo la fauna e aumentando le possibilità di impollinazione del terreno. All’aspetto naturalistico si affianca anche quello culturale: è infatti prevista la costruzione di un anfiteatro immerso nella vegetazione, pronto a ospitare 700 persone per una serie di eventi spesso gratuiti o a prezzi molto accessibili, aumentando ancora di più le possibilità che il parco sospeso diventi velocemente una delle destinazioni più ambite dai visitatori e newyorkesi. Altra caratteristica di prestigio di Little Island sarà la vista panoramica che spazierà da Manhattan, cuore pulsante di New York, al New Jersey appena oltre il confine dello Stato.

Little Island, proprio come High Line, vuole suggerire e stimolare lo sviluppo di una nuova idea di città, che si focalizzi sulla necessità di chi la abita di avere aree dedicate al verde, alla tranquillità e allo svago. Un modo per tornare ad apprezzare la natura e la sua bellezza anche senza doversi allontanare dal cuore della propria città.

Foto Little Island

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse