Snack
4 minuti
Architettura & Design
Architettura & Design

Un catalogo di design mostra come modificare il proprio arredamento per aiutare i malati di Alzheimer

03 dicembre 2020

“La possibilità di muovere liberamente il proprio corpo – dalla capacità di poterci sedere, cambiare postura o restare in piedi autonomamente – influenza il nostro benessere e il nostro senso di indipendenza”, si legge in una pagina di Hack Care, il manuale di design realizzato dagli studi Lekker Architects e Lanzavecchia + Wai in collaborazione con la Fondazione Lien, organizzazione giapponese che si propone di migliorare la vita degli anziani e dei bambini con bisogni speciali.

Il catalogo, creato prendendo il prestito l’iconica estetica di Ikea, propone infatti 50 consigli su come modificare l’arredamento di una stanza affinché sia di supporto agli anziani con demenza senile e alle persone che se ne prendono cura. "Vivere a contatto con la demenza senile può essere scoraggiante e i nostri ambienti domestici non sempre anticipano o soddisfano le esigenze di persone che lottano contro la fragilità cognitiva e fisica. Queste sfide possono essere mitigate con un buon design funzionale, incoraggiante e accessibile", ha spiegato Lee Poh Wah, ad della Fondazione.

Tra i consigli proposti ci sono quello di ricreare un angolo con le fotografie e gli oggetti più cari, al fine di stimolare la memoria, o di modificare un oggetto affinché risulti più funzionale, ma anche trucchi pratici per agevolare le azioni più semplici tramite l’uso dei colori: mangiare da un piatto blu migliorerebbe l’appetito, mentre bere da un bicchiere rosso incoraggerebbe l’assunzione di liquidi. Per realizzare il progetto, la direttrice di Lekker Architects Ong Ker-Shing ha attinto alla propria esperienza personale dopo aver assistito il padre per decenni. “A casa, abbiamo osservato come fosse incredibilmente reattivo ai cambiamenti dell’ambiente e, cosa più importante, come la manipolazione degli oggetti e dello spazio dipendesse da noi, senza richiedere l’intervento di architetti o designer”.

Molti articoli accademici hanno evidenziato la correlazione tra ambienti funzionali e miglioramento del benessere psicologico degli anziani che soffrono di demenza, ma al di là delle linee guida, mancavano ancora dei consigli pratici che Hack Care si propone di introdurre. Del resto, è importante che lo spazio in cui ciascuno di noi vive risponda pienamente alle nostre esigenze.

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse