Snack
3 minuti
Architettura & Design
Architettura & Design

A due anni dalla sua scomparsa, il Madre di Napoli ospita la prima mostra pubblica dedicata all’architetto Alessandro Mendini

21 gennaio 2021

Si intitola Alessandro Mendini: Piccole fantasie quotidiane ed è la prima mostra in un museo pubblico italiano dedicata all’architetto milanese Alessandro Mendini, scomparso nel febbraio 2019. La mostra rimarrà aperta fino al 21 febbraio 2021 presso il Madre di Napoli. L’evento è stato curato in collaborazione con l’Atelier Mendini al fine di celebrare una delle più importanti figure del design e dell’architettura nel panorama internazionale.

Il progetto indaga le diverse tappe dello sviluppo dell’artista. Attraverso un percorso suddiviso in stanze tematiche, lo spettatore potrà immergersi nel linguaggio mendiniano, una continua ricerca di equilibrio tra espressività e funzionalismo degli oggetti. Le creazioni di Mendini sono considerate tra le più iconiche della produzione italiana degli ultimi sessant’anni: dalla poltrona Proust realizzata nel 1978, agli innumerevoli oggetti ideati in collaborazione con importanti brand di design tra cui Alessi, Swatch e Cartier. Attraverso le sue opere, Mendini ha voluto comunicare la sua visione dell’uomo, degli oggetti e del tempo. Il design dei suoi oggetti esprime il suo spirito ironico e dissacratore, ricordando a chi li osserva di prendere la vita con leggerezza e spirito.

Una parte dell’esposizione è dedicata a raccontare il rapporto di Mendini con Napoli, città per la quale egli ha realizzato diverse opere tra cui le stazioni della metropolitana di Salvator Rosa e Materdei, gli chalet e le luci della Villa Comunale.

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse