Snack
3 minuti
Architettura & Design
Architettura & Design

La Triennale di Milano ha riaperto: puoi vedere in mostra le migliori opere di design italiano

09 giugno 2020
autore:

La Triennale di Milano ha riaperto e lo fa in versione estiva. Fino al 30 settembre, infatti, sarà possibile visitare gli spazi della nota istituzione milanese e partecipare a incontri, proiezioni, lecture, cabaret, eventi live, festival, attività per bambini e ragazzi. Dall’area cinema a quella della radura, infatti, dove è possibile sostare per una piacevole pausa in giardino, la Triennale accoglierà visitatori di tutte le età.

Resta poi l’esposizione permanente. Se c’è una cosa per cui l’Italia è famosa in tutto il mondo è il diffuso senso del gusto, che ha portato i nostri designer, artisti e architetti in giro per il mondo. Proprio alla prima di queste categorie, alle quali se ne potrebbero in verità aggiungere molte altre, è dedicata la mostra permanente della Triennale di Milano.

L’allestimento, semplice e lineare, ospita 1.600 oggetti, una selezione dei pezzi più iconici e rappresentativi della collezione e, più in generale, del design italiano. Nello spazio che Triennale ha dedicato alla mostra dominano il bianco e la luce, in modo da dare il maggior risalto possibile a questi capolavori moderni, fonte di ispirazione per i progettisti di interni di tutto il mondo.

L’opera più celebre, e forse anche quella più copiata, è certamente la lampada Arco, di Achille Castiglioni e Pier Giacomo Castiglioni, realizzata nel 1962 per Flos. Non solo mobili però: presente anche la famigerata tuta da corsa Abarth, disegnata da Nanni Strada nel 1983, e la iconica Candy Automatic C5, di Pietro Geranzani, un must-have per le famiglie degli anni ‘50.

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse