Snack
3 minuti
Arte
Arte

A Trastevere esiste un magazzino in cui vengono conservate tutte le opere d’arte rubate e recuperate

15 gennaio 2021

Secondo l’ultimo rapporto Tpc, sono state quasi 1 milione le opere d’arte rubate recuperate dai carabinieri che si occupano di Tutela dei beni culturali. Un dato in diminuzione rispetto agli anni passati, grazie all’innalzamento degli standard di protezione e di una minore domanda di mercato di beni d’arte. La maggior parte di questi recuperi è custodita nel cuore di Trastevere, a Roma, a due passi dal centro.

Un vaso attico proveniente dalla Magna Grecia raffigurante Dioniso, quadri di Andy Warhol, Mimmo Rotella, Modigliani, e poi animali scolpiti nell’avorio e monete rare recuperate dai galeoni naufragati nei secoli. Tutto questo e molto altro è presente nel caveau sotterraneo, sorvegliato 24 ore al giorno, protetto da una porta blindata e da un moderno sistema di climatizzazione.

Le opere, frutto di sequestri giudiziari, confische per esportazioni illegali, attività investigative e altre operazioni delle forze dell’ordine, vengono catalogate, smistate, sottoposte ad analisi per accertarne l’autenticità o individuarne la data di realizzazione. Al termine delle procedure, due differenti destini attendono i beni d’arte: i falsi, una volta scoperti, vengono distrutti, mentre gli originali restituiti ai legittimi proprietari, in caso di privati e musei, destinati a una delle tante istituzioni culturali che valorizzano il patrimonio italiano o rimpatriate se trafugate all’estero.

Anche se i visitatori che ospita ogni anno si contano sulle dita di una mano, il caveau è paragonabile al museo d'arte più ricco in Italia e tra i più ricchi al mondo.

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse