Snack
4 minuti
Cultura
Cultura

Nella periferia di Hong Kong esiste una montagna di statuette di divinità

12 marzo 2021

Lungo la costa sud-occidentale dell’isola di Hong Kong si trova il Waterfall Bay Park, una bellissima e rilassante oasi naturale poco lontano dal trafficato centro cittadino, ideale per coloro che intendono prendersi una pausa, respirare aria fresca e rilassarsi sulla spiaggia da dove, a fine giornata, è possibile ammirare il tramonto.

Nel parco, collocate lungo una parete rocciosa ombreggiata dagli alberi, si trovano migliaia di statuette colorate raffiguranti divinità di fedi differenti. Si tratta per lo più di divinità buddiste e induiste, ma insieme si possono trovare anche a qualche statuetta della Vergine Maria e di Maneki Neko, il gatto della fortuna della tradizione cinese.

La tradizione di collocare lungo la parete, una accanto all’altra, statuette religiose risale a circa una trentina di anni fa, quando alcuni abitanti della città, volendosi liberare di quelle statuette che per svariati motivi non potevano più ospitare nelle proprie abitazioni, decisero che il Waterfall Bay Park era il posto perfetto in cui collocarle.

Pian piano, nel corso degli anni, sempre più statuette sono state aggiunte alla collezione fino a ricoprire completamente la parete rocciosa. Così il sito è diventato una specie di museo per quelle statuette rimaste senza dimora, ma a cui ogni giorno turisti e abitanti della città vengono a fare visita e prestare omaggio.

Foto credit Where You're Between

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse