Letture
9 minuti
Food & Wine
Food & Wine

8 agriturismi di lusso in cui fare un pranzo da favola

04 agosto 2020
autore:

L’Italia è fatta di centri città e splendide coste che, soprattutto d’estate, diventano meta di turisti provenienti da tutto il mondo. Eppure, la bella stagione è un momento perfetto anche per immergersi nella tranquillità della natura, dove si nascondono piccoli borghi, radure silenziose, campi coltivati e antichi casolari da scoprire. Ecco, allora, una lista di 8 strutture dove poter soggiornare se siete alla ricerca di una vacanza rilassante e immersa nel verde, lontano dalla folla estiva.

Borgo di Pietrafitta Relais

Castellina in Chianti (Siena), Toscana Immerso nel cuore delle colline del Chianti, tra le mura di questo relais sembra che il tempo si sia fermato: vi sembrerà di entrare in un piccolo borgo medievale toscano, tra vigneti, oliveti e il silenzio delle campagne. All'interno troverete 8 camere, posizionate nell'antica villa padronale e 15 appartamenti dislocati nella tenuta, arredati in stile tradizionale e forniti di tutti i comfort per rendere il soggiorno rilassante a 360 gradi. Nelle antiche cantine, tra vecchie botti e bottiglie pregiate, al mattino troverete la colazione, mentre nel tardo pomeriggio potrete apprezzare degustazioni di vini e formaggi provenienti dall'azienda agricola della proprietà. Fuori, l'area barbecue è perfetta per godersi un tramonto con vista tra le colline, e per gli eventi speciali, la struttura mette a disposizione spazi al chiuso e all'aperto con esclusivi catering. Nelle giornate estive, la piscina e il solarium vi attendono in mezzo al verde.

Tenuta Barac Alba (Cuneo), Piemonte

Tra le Langhe Piemontesi, a poca distanza dalla storica città di Alba, si trova questa tenuta di lusso di oltre 25 ettari, circondata da boschi e una natura rigogliosa. Il cuore dell'ospitalità si trova in uno splendido cascinale di inizio Novecento, ristrutturato con tecniche che hanno conservato i materiali originali, conferendo agli ambienti toni accoglienti e signorili. I vigneti di proprietà sono stati riconosciuti Patrimonio Mondiale dell'Umanità e producono vini di altissima qualità, conosciuti in tutto il mondo: il Barolo e il Barbaresco. È chiaro, allora, che il vostro soggiorno non può che partire da una degustazione enologica che vi farà esplorare le diverse sfumature di questa produzione. Oltre al wine tour e alla visita alle cantine, durante il giorno potrete riposarvi in giardino, o avventurarvi per gli innumerevoli sentieri e percorsi cicloturistici che attraversano la campagna fino ai paesi e borghetti del territorio. La sera ad attendervi troverete eleganti camere da letto arredate in stile classico con mobili di artigiani locali, avvolte nel silenzio della campagna. E alla mattina, una colazione a base di pane fresco, croissant, salumi e formaggi tipici del territorio, frutta fresca di stagione, e molto altro.

Tenuta San Settimio

Palazzo di Arcevia (Ancona), Marche    Nata negli anni Sessanta come azienda agricola, oggi San Settimio è un vero e proprio paradiso nel cuore delle Marche. Nei 400 ettari della riserva gli amanti del trekking potranno rilassarsi in lunghe passeggiate a piedi, o organizzare escursioni noleggiando un quad o un fuori strada. Chi vuole godersi il panorama e il silenzio della tenuta, invece, nella stagione estiva potrà passare il pomeriggio tra la piscina e il solarium – e qualche cocktail dal bar adiacente – oppure raggiungere la jacuzzi circondata tra la vegetazione del bosco. Nel centro benessere, aperto anche la sera, troverete sauna, bagno di vapore, solarium, idromassaggio e una zona relax con palestra. Nell’antica casa padronale oggi sorge il ristorante della struttura, che offre una cucina tipica con prodotti biologici. E, ovviamente, il protagonista dei piatti proposti non può che essere l’olio pregiato e profumato proveniente dagli ulivi dell’azienda. Le camere, infine, sono distribuite in modo diffuso per tutta la tenuta, così da permettere agli ospiti privacy e tranquillità.

Agriturismo Il Melograno

Pianello (Perugia), Umbria

Tra le colline del perugino, lontano dai rumori delle città e dal turismo costiero, si nasconde un antico e suggestivo casolare completamente immerso nel verde. Intorno, 11 ettari di terreno ricoperto da 300 piante di olivo, coltivazioni di ortaggi e verdure, un allevamento di ovini allo stato brado e alcuni animali da cortile. Più in là, protette dall’arrivo degli ospiti, le api lavorano giornalmente per produrre il loro miele. Tutti i prodotti dell’azienda agricola vengono riproposte nel ristorante dell’agriturismo, in cui troverete piatti tipici umbri caratterizzati dalle note creative dello chef. Di giorno, circondati da un panorama mozzafiato, potrete fare un tuffo in piscina, oppure godervi tutto il relax del centro benessere, dotato di vasca idromassaggio, sauna, bagno turco e doccia emozionale. La sera, dormite in una delle 11 camere, ricavate dall’antico casolare e dal fienile, e arredate con pezzi autentici di arte povera.

Agriturismo Ceraudo Strongoli (Crotone), Calabria

Quella dei Ceraudo è prima di tutto una grande storia d’amore: per la famiglia, per l’ospitalità, per la cucina, e soprattutto per quella terra meravigliosa ma spesso incompresa che è la Calabria. Ecco perché con il tempo, con la fatica e con la passione hanno costruito un agriturismo in cui venire a isolarsi nella quiete e per il quale oggi vale la pena arrivare fino a Strongoli, in provincia di Crotone. Tra ulivi secolari, pini marittimi, limoni e melograni, troverete 10 appartamenti in stile rurale, immersi in un’atmosfera intima e confortevole. Il ristorante, guidato oggi da Caterina Ceraudo e oggi premiato con una stella Michelin, è nato nel 2003 dal vecchio frantoio, all’interno di un casolare del 1600. Il menù propone tutto l’attaccamento al territorio che si respira in questa azienda, unito alla creatività di una giovane chef che è ancora agli inizi della sua carriera, ma ha già fatto molto parlare di sé.

Casa Donna Reale

Castel di Sangro (L’Aquila), Abruzzo

Siamo nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, in uno dei luoghi di interesse enogastronomico più importante d’Italia e d’Europa: il regno di Niko Romito. All’interno di un convento del Cinquecento, circondato da un vigneto sperimentale, un frutteto e un giardino di erbe aromatiche e spontanee, troverete il ristorante Reale, premiato con tre stelle Michelin, 9 lussuose camere e una scuola di cucina professionale. L’edificio è stato ristrutturato in modo da essere in simbiosi con l’ambiente in cui si colloca: colori chiari ed elementi minimali ma studiati nei dettagli collocati tra ampie finestre illuminano gli interni. Anche le stanze – 3 suite e 6 camere – giocano sull’equilibrio dei materiali, tra cui dominano il legno, il ferro, la pietra antica, le ceramiche. Dopo aver sperimentato il menù degustazione del ristorante ed esservi riposati avvolti nel silenzio della campagna, alla mattina vi aspetta una colazione gourmet, dolce e salata. Un’esperienza che difficilmente dimenticherete.

Feudi del Pisciotto Wine Relais

Niscemi (Caltanissetta), Sicilia

Nel cuore della Val di Noto, interamente Patrimonio Unesco, verrete accolti in un antico feudo del Settecento, restaurato conservando il fascino che caratterizza la sua storia. Al centro dell’esperienza proposta agli ospiti ci sono la cantina, il wine relais e il ristorante: qui, nella cucina a vista, vengono preparati piatti tradizionali rivisitati dallo chef in chiave contemporanea, mescolando terra e mare. Le 10 camere sono caratterizzate da soffitti in legno, pavimenti e mura in conci di arenaria e arredi realizzati da designer e artigiani italiani. Fuori, la piscina circondata da alberi e vigne è il luogo ideale dove trascorrere le giornate fino all’aperitivo con vista su un panorama mozzafiato. La mattina potrete decidere se degustare la colazione all’esterno, in mezzo al verde, o direttamente nella vostra stanza.

Agriturismo Oasi di Galbusera Bianca-Agriturismo Bio di Charme La Valletta Brianza (Lecco), Lombardia

Ad appena 38 km da Milano, si nasconde un rifugio di pace e tranquillità dove la città è solo un lontano ricordo. Un borgo del Trecento, immerso in un’oasi WWF per la biodiversità. In un’atmosfera semplice ma curata, potrete trascorrere giorni completamente immersi nella natura che 20 anni fa si è trasformata in un’oasi di accoglienza, grazie al lavoro di Gaetano Besana. Dopo lunghe passeggiate tra boschi e vigneti, potrete riposarvi in una delle 11 stanze o nel grande appartamento, ideale per le famiglie. Per pranzo e cena potrete affidarvi all’osteria bio della tenuta, dove mangiare menù stagionali creati con i prodotti provenienti dall’Azienda Agricola biologica e dai fornitori locali. Se preferite uno spuntino in mezzo al verde, su prenotazione potrete richiedere l’offerta picnic, con un pacchetto pensato appositamente per i pasti al sacco.

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse