Articoli
5 minuti
Fotografia
Fotografia

Il Lumen, museo della fotografia di montagna nel cuore delle Dolomiti

13 maggio 2021

Enormi spuntoni di pietra che si ergono dalla terra e raggiungono il cielo; queste sono le Dolomiti, una delle catene montuose più invidiate al mondo, che ogni anno in ogni stagione attirano visitatori – sportivi e non – sull’ordine delle migliaia. In pochi però sanno che in provincia di Bolzano, nel cuore dell’Alto Adige, appollaiato su uno sperone di roccia, si trova il museo più alto del mondo, situato a 2.275 metri di altezza: si tratta del Lumen Museum.

Con i suoi 1.800 metri quadri interamente dedicati alla fotografia di montagna, il Lumen è ormai diventato il santuario per gli appassionati della macchina fotografica e della montagna e una tappa di scoperta e stupore per chi  attività montane.

La struttura si articola su quattro piani e ha l’aspetto di un vero e proprio museo interattivo e moderno, reso stimolante e unico grazie ai vari formati con cui vengono presentati e raccontati i diversi scatti. Grazie alla suddivisione tematica proposta, è possibile scoprire la montagna in ognuna delle forme, dimensioni sfaccettature e colori che il più maestoso degli elementi naturali regala all’uomo. Gli scenari di montagna sono proposti in un itinerario armonioso che fa sì che dialoghino tra loro, rappresentando al meglio l’approccio multidisciplinare del museo. All’interno di questa struttura bianca che d’inverno pare fondersi con la distesa di neve che la circonda, non solo è possibile scoprire la storia della fotografia di montagna e i suoi esponenti più illustri, ma si potranno ammirare installazioni e mostre che esplorano le realtà dell’alpinismo, del turismo, ma anche della politica e della spiritualità.

In origine, il Museo Lumen era una stazione a monte della funivia di Kronplatz, che durante i mesi freddi è un frequentato comprensorio sciistico. L’architetto Gerhard Mahlknecht lo ha poi trasformato in un polo culturale, enfatizzando l’incanto della location grazie alle numerose grandi vetrate che regalano degli scorci unici sulle montagne che circondano il museo, permettendo ai visitatori di trarre ispirazione dal paesaggio circostante e dalla natura del luogo, in cui le montagne fanno parte di ogni aspetto della vita, come la socialità, la politica e l’economia.

Nella stessa struttura è ospitato il ristorante AlpiNN che è racchiuso in una lunga balconata che dà la sensazione di essere sospesi nel vuoto. È in questa parte di Lumen che le sapienti mani dello chef stellato Norbert Niederkofler danno vita a un concetto culinario basato sulla stagionalità e sulla valorizzazione degli ingredienti locali. Gustando le prelibatezze di Niederkofler è possibile godersi il panorama unico che si estende fino al Messner Mountain Museum di Corones, una delle sei sedi museali che l’alpinista Reinhold Messner volle nel suo nativo Alto Adige, per poter raccontare le sue montagne. Come spiega la direttrice del museo  Thina Adams:

“È un museo d’avventura. Si può vivere la tematica perché abbiamo fatto vedere la parte scientifica e la storia della fotografia, però abbiamo anche innovazioni digitali come un volo nelle Dolomiti in realtà virtuale e una sala degli specchi. Abbiamo anche tante mostre temporanee, ad esempio con i nostri partner National Geographic e Redbull Illume, e molte stazioni interattive, da vivere”.

Una delle particolarità del Lumen è anche il suo otturatore, ossia una gigante apertura – che ricorda quella dell’obiettivo fotografico – che se viene aperta diventa una vetrata con una vista incantevole sulla montagna, mentre quando è  chiusa può essere utilizzata come uno schermo di proiezione.

In definitiva, il Museo Lumen è un luogo in cui è possibile scoprire la montagna del presente e del passato, attraverso un itinerario visivo emozionante che riflette il cuore pulsante delle Dolomiti. Tappa essenziale di una permanenza sulle Dolomiti, il Lumen avvicina il visitatore ancora di più alla relatà che lo circonda, aiutandolo a comprendere in modo più profondo qual è il nostro posto sulla Terra.

In cover: Interno del “LUMEN Museum of Mountain Photography”, Riscone (BZ), Italia.

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse