Audioletture
8 minuti
Letteratura
Letteratura

Ascolta un brano tratto dal romanzo “Le notti bianche” di Fedor Dostoevskij

08 maggio 2020
autore:

Lo scrittore e filosofo russo Fedor Dostoevskij (1821-1881) scrisse “Le notti bianche” in giovane età. Questo romanzo venne per la prima volta pubblicato nel 1848 e prende il suo titolo dal fenomeno noto col nome appunto di notti bianche, un periodo dell’anno in cui nella Russia del nord, inclusa la zona di San Pietroburgo in cui Dostoevskij trascorse la sua giovinezza e l'opera è ambientata, il sole tramonta dopo le 22.

In questo brano il protagonista incontra per la seconda volta Nasten'ka e le parla di sé in terza persona, definendosi un sognatore che non ha mai amato prima una donna e che non ha amici, e raccontandole il suo modo di evadere dalla realtà attraverso i libri e l'immaginazione. La loro amicizia è nata appena un giorno prima, quando, durante una passeggiata notturna sul lungofiume della Neva, si imbatte in una ragazza per cui prova immediatamente interesse. La segue lungo la strada, sventando l'aggressione di un malintenzionato, e le dà appuntamento per il giorno successivo. Lei accetta, intenerita dai modi impacciati del giovane, ma mette subito in chiaro che non potrà pretendere da lei più di un'amicizia. Inizia così la breve educazione sentimentale del protagonista, destinato però alla solitudine.

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse