Articoli
4 minuti
My Expert
My Expert

ESG CORNER | Sostenibilità -CSRD- Le novità sul reporting non finanziario per le imprese: opportunità e sfide

23 luglio 2021

Ascolta il podcast di Francesca Rinaldi, ESG Specialist Sustainability Center Direzione Investimenti BNL Bnp Paribas

Il passaggio verso la transizione energetica e verso una economia “green” coinvolgerà, con nuove sfide e nuovi traguardi, tutti i soggetti coinvolti nella realtà economica europea, dalle imprese agli operatori finanziari.

L’adeguamento alla nuova normativa sul tema di trasparenza e reporting non finanziario, sarà sicuramente impegnativo per le imprese in particolare, ma consentirà di cogliere nuove opportunità di sviluppo, finanziate da investimenti derivanti sia da fondi pubblici che privati.

Siamo tutti ormai consapevoli di come la finanza sostenibile svolga un ruolo chiave per la strategia di crescita dell’Unione Europea. Ne è un esempio il Recovery Fund di cui si sente tanto parlare, dove, ricordiamo almeno il 37% delle spese per investimenti dei piani nazionali è destinato all’obiettivo del cambiamento climatico. Ne è un esempio anche il recente pacchetto “FIT for 55″ proposto dalla UE in questi giorni di luglio, con una serie di provvedimenti su vari settori economici legati alle emissioni, che ha l’obiettivo di rendere sempre più concreto il target del “net zero”.

L’EU Green Deal del dicembre 2019, con cui l’Unione si è posta l’obiettivo di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050, con un primo step intermedio da raggiungere nel 2030 (tra cui la riduzione del 55% delle emissioni di gas serra rispetto al 1990) rappresenta il punto di partenza per questo progetto così rilevante per l’UE.

Scarica il documento

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse