Articoli
7 minuti

INVESTIMENTI | Investment Strategy mensile – novembre 2021

14 giugno 2021

Nonostante le ben note figure maschili che abitano l’immaginario collettivo della musica classica, sono moltissime le donne che hanno dato un contributo enorme e significativo all’arte. Malgrado gli esigui numeri relativi a presenze e partecipazioni ancora fortemente condizionati dal passato, e in particolar modo dai tempi in cui alle donne si consentiva di imparare a suonare ma non di farne un mestiere, è impossibile ignorare le figure femminili che negli anni hanno arricchito e in parte rivoluzionato la musica classica.

Su tutte, si pensi alla badessa benedettina tedesca Clara Schumann, prima compositrice nella storia della musica occidentale, nota in Europa nella metà dell’800 come “la Regina del pianoforte”.

Moglie del celebre pianista Robert Schumann, influenzò non poco la scena musicale del 19esimo secolo e di quelli a venire. Saliva sul palco senza spartiti, era in grado di proporre preziose variazioni sui brani di altri compositori e aveva lei stessa la rara sensibilità di una raffinata compositrice. Fu una delle prime donne a tenere concerti in giro per tutta Europa. Il suo immenso talento fu messo alla prova sia dal dolore agli arti superiori che divenne presto cronico per via della sua continua attività (nel 1854 tenne 22 concerti in meno di due mesi), sia dalle gravi malattie psichiche del marito. Quando si parla delle sue performance estremamente difficili si cita spesso il concerto N°1 in re minore di Brahms in cui si esibì nel 1861. Uno sforzo fisico e mentale di rara sostenibilità per molti.

Impossibile non citare anche Anna Amalia di Prussia, sorella di Federico il Grande e allieva di Johann Sebastian Bach. Alla fine del’700 Anna Amalia diede avvio a un lavoro di studio e seguente composizione che portò a una massiccia produzione musicale. Purtroppo i suoi lavori non sono arrivati interamente fino ai giorni nostri in quanto lei stessa, in un distruttivo impulso autocritico, ne eliminò oltre la metà. Tra ciò che ci rimane restano celebri le sonate per flauto e il tema musicale per la cantata della Passione di Ramler.

Anche il ruolo storico di Amy Beach, prima donna americana a eseguire e portare al successo pubblico una sinfonia, ha aperto a una diversa considerazione della figura femminile nella musica. Un talento innato e del tutto fuori dall’ordinario il suo: a quattro anni scriveva già pezzi per pianoforte e, malgrado fosse spesso tenuta lontana dallo strumento per volere della madre, era in grado di esercitarsi e comporre brani a mente aspettando con pazienza di poterli suonare.

Restituisce tutta la difficoltà e le iniquità storicamente patite dalle donne nella musica Maria Anna Mozart, sorella maggiore di Wolfgang, che si esibì per diversi anni insieme al fratello mostrando doti eccezionali. Fu poi bruscamente allontanata dalla scena dal padre, che scelse di concentrare tutte le sue attenzioni e i suoi sforzi sul figlio maschio.

La contemporanea Joan Tower rappresenta invece la più estesa e variopinta capacità di spaziare tra ruoli e generi del panorama musicale: compositrice, pianista, direttrice d’orchestra e insegnante. Il prestigioso settimanale statunitense The New Yorker non ha esitato a definirla “una delle compositrici di maggior successo di tutti i tempi”. Con il suo celebre tour Made in America, partito nel 2005, si è esibita in 50 stati americani di fronte a 65 orchestre nel giro di 18 mesi, circostanza che ha segnato un record dietro l’altro nella storia della musica.

Certamente è ancora lunga la strada verso un’equa distribuzione degli ingaggi nel settore; il recente dato diffuso dal The Guardian mostra infatti come su 1.445 concerti di musica classica e contemporanea di scena in tutto il mondo, solo 76 contenevano brani composti da una donna, per una quota di lavori femminili a livello mondiale che non supera il 3%.

In cover, Clara Schumann. Via Pagina Facebook @deutschegrammophon

argomenti trattati

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse