Snack
4 minuti
Tech & Innovazione
Tech & Innovazione

Le finestre più isolanti del mondo sono di legno, e ora possono diventare trasparenti

17 febbraio 2021

Cosa succederebbe se al posto di finestre di vetro utilizzassimo delle finestre di legno? La proposta arriva da alcuni ricercatori svedesi del KTH Royal Institute of Technology, i quali hanno dimostrato che è possibile trasformare il legno in un materiale trasparente attraverso l’utilizzo del clorito di sodio, un agente sbiancante in grado di rimuovere la componente principale del legno chiamata lignina. Tuttavia, questo processo chimico comporta l’utilizzo di sostanze difficili da smaltire e in grado di indebolire il legno.

Studi più recenti hanno però escogitato un metodo in grado di modificare la lignina anziché rimuoverla completamente. Si tratta di un processo molto più ecologico rispetto alla rimozione standard, in grado anche di rendere il legno più resistente. Questo metodo potrebbe dunque essere impiegato per produrre delle finestre isolanti di gran lunga migliori rispetto a quelle in vetro, poiché il legno ha una capacità di assorbire e trattenere calore 10 volte maggiore rispetto al vetro. Grazie alle elevate capacità di isolamento del materiale, le finestre di legno riuscirebbero a mantenere costante la temperatura degli edifici e di conseguenza aiutarci a ridurre il consumo di energia. Inoltre, il legno trasparente è più facile da smaltire rispetto ad altri materiali come la plastica, il cemento e il vetro.

Anche se non ancora disponibile sul mercato, le molteplici possibilità di impiego di questo materiale potrebbero quindi in breve tempo rivoluzionare il nostro modo di concepire il legno e facilitare la transizione ecologica degli edifici.

Foto in copertina, WILEY‐VCH Verlag GmbH & Co. KGaA, Weinheim, licensed under CC BY-NC-ND 4.0

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse