04 settembre 2020
autore:

L’Istria è la regione più settentrionale della Croazia, che affaccia sul mar Adriatico, e confina a nord con la Slovenia. A pochi chilometri dall’Italia – del cui territorio per un periodo ha fatto parte – è una meta turistica facilmente raggiungibile, in automobile e in traghetto, che offre acque limpide per gli amanti del mare e delle spiagge rocciose, paesini e città pittoresche e buon cibo, in particolare l’olio, il vino e il tartufo.

Dell’Istria, e in particolare di Pola, hanno parlato il poeta Dante Alighieri nella sua Divina Commedia, e, circa sei secoli dopo, lo scrittore francese Jules Verne, che ambientò la prima parte del suo romanzo Mathias Sandorf tra l’Istria e la città di Trieste. E ancora, nel Diciannovesimo secolo, lo scrittore irlandese James Joyce delineò i tratti del protagonista della sua opera più nota, Ulysses, durante un soggiorno a Pola. Che siate spinti da suggestioni letterarie, o semplicemente dalla voglia di scoprire nuovi lidi, vi consigliamo cosa fare se vi trovate in zona per qualche giorno, arrivando da nord e prima di spingervi verso Pola.

Arrivando da Trieste in automobile, dovrete superare il confine sloveno e percorrere un breve tratto dell’autostrada nazionale: assicuratevi di aver acquistato ed esposto sul parabrezza la cosiddetta “vignetta”, una sorta di bollino che certifica il pagamento della tassa per il transito lungo l’autostrada, pena multe salatissime. In alternativa, affittando un’automobile all’arrivo, potete salpare su uno dei traghetti che da Venezia in meno di 3 ore raggiungono il porto di Parenzo, o prendere un aereo verso Pola.

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse