Articoli
3 minuti
My Expert
My Expert

ESG CORNER | Dalla tassonomia verde a quella sociale

05 maggio 2022


Ascolta il podcast di Francesca Rinaldi, ESG Specialist, Investments&Advisory BNL BNP Paribas

Nel marzo del 2018, l’UE ha lanciato un piano per creare un corpo di regole sulla finanza sostenibile: l’Action plan on sustainable finance, con l’obiettivo, tra l’altro, di disciplinare e incentivare gli investimenti sostenibili, evitando il greenwashing. La Tassonomia verde è uno dei pilastri della sustainable finance  regulation: uno strumento che agevola la trasparenza e che ha l’obiettivo di classificare le attività economiche che possono essere definite, “sostenibili” o meglio, “ecosostenibili”. 

Lo scorso febbraio la Commissione ha pubblicato anche il report finale sulla tassonomia sociale, come proposta per integrare l’attuale assetto della tassonomia ambientale. Accanto alle metriche aziendali tipiche come fatturato, spese in conto capitale o spese operative la tassonomia sociale si focalizzerà su altre considerazioni che includeranno la formazione dei dipendenti, il coinvolgimento della comunità, gli investimenti in posti di lavoro migliori e un maggiore supporto per tutti i lavoratori.

Leggi il documento completo

argomenti trattati

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse