Articoli
5 minuti
Economia
Economia

Con #JamaisSansElles il Gruppo BNP Paribas fa un altro passo per promuovere la parità di genere

20 gennaio 2021

Si chiama #JamaisSansElles l’iniziativa in tema di diversity alla quale Il Gruppo BNP Paribas ha aderito per promuovere la parità di genere. BNP Paribas diventa così la prima banca del CAC40 a sottoscrivere una carta creata in partnership con l’associazione #JamaisSansElles.

Dopo l’adesione nel dicembre 2019 del Comitato esecutivo di BNP Paribas, quest’anno anche i Key Manager del Gruppo in 14 Paesi hanno sottoscritto un impegno con #JamaisSansElles, decidendo di non partecipare più a eventi pubblici, dibattiti, conferenze o riunioni in cui non sia presente almeno una donna. BNL ha subito aderito all'iniziativa che risponde alle politiche di diversity management portate avanti dalla Banca in questi anni.

#JamaisSansElles riunisce i leader del mondo dell'economia, del business, dei media e della cultura nella lotta alle disuguaglianze. L'attività principale dell'associazione, nata nel 2016 per volontà dei gruppi di imprenditori illuminati "Gentlemen's club" e "The Women's Council", è quella di contrastare l'usanza di invitare solo speaker maschili a conferenze e panel aziendali, promuovendo un equo scambio di idee, competenze e valori che vada al di là del genere. Ogni partner #JamaisSansElles quindi abbraccia la stessa mission, rifiutandosi di partecipare agli eventi riservati ai soli uomini.

La rappresentanza femminile in tutti gli ambiti della società è una questione centrale degli ultimi anni e sono sempre di più le aziende che si impegnano in tal senso. Le politiche di diversity management a questo proposito rappresentano un'occasione preziosa nella direzione di un mondo del lavoro più inclusivo.

L'adesione a #JamaisSansElles è soltanto uno dei tanti passi che BNL e il Gruppo BNP Paribas hanno intrapreso negli ultimi anni nella direzione della parità. BNP Paribas ha il 52% di dipendenti donne, il 15% di presenza femminile nel Comitato di Direzione e il 29% nelle Senior Manager positions; per quest’ultimo dato l’obiettivo è di superare  entro il 2021 il 31% (dati al 31 dicembre 2019).

Nel Gruppo BNL, le donne rappresentano il 47% delle risorse e il trend è in costante crescita: la percentuale di assunzioni femminili negli ultimi tre anni è infatti intorno al 50%. Le politiche di diversity management mirano anche all'inclusione nei ruoli apicali; oggi in BNL Il 31% delle donne ricopre ruoli manageriali e il 22% fa parte del Comitato di Direzione (dati al 31 dicembre 2019).

Due anni fa, BNL ha aderito anche all'iniziativa "Donne in banca: valorizzare la diversità di genere" di ABI, Associazione bancaria italiana. La carta ha l'obiettivo di promuovere la presenza femminile negli ambienti di lavoro sviluppando modalità di selezione e sviluppo conformi alla parità di genere.

Queste iniziative a favore dellagender equality vanno di pari passo con l’adesione di BNL e del Gruppo BNP Paribas ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, con particolare riferimento al SDG 5 sulla parità di genere, al SDG 8 su lavoro dignitoso e crescita economica e al SDG 10 sulla riduzione delle disuguaglianze.

Con la sottoscrizione della carta #JamaisSansElles, risulta particolarmente evidente lo sforzo individuale dei singoli dipendenti di BNL nell'impegno preso. Spesso infatti si crede erroneamente che il gender gap dovrebbe interessare solo alle donne, e quindi ci si aspetta che affrontino da sole le numerose sfide che la società ancora pone loro davanti. Invece si tratta di un obiettivo comune che punta a migliorare la qualità della vita di tutti. Per questo anche gli uomini possono fare la loro parte, opponendosi alle disuguaglianze per costruire una società più giusta per tutti.

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse