Articoli
7 minuti
Viaggi
Viaggi

I migliori campi da golf che puoi trovare in giro per l’Europa

16 ottobre 2020
autore:

Il golf è uno sport complesso, basato sulla tecnica e sulla pazienza, ma in grado di regalare grandi gioie e soddisfazioni. Proprio per questo, i suoi appassionati e giocatori sono in aumento, così come crescono anche i luoghi per cimentarsi in questo sport. L’Europa è terreno fertile per i golfisti di tutto il mondo: dalla Scozia alla Spagna, passando per Grecia, Portogallo, Inghilterra e Italia, gli amanti del green possono scovare i club più esclusivi, strutture di eccellenza immerse nella natura sparse in tutta Europa dove rilassarsi e dedicarsi alla loro attività preferita.

La Scozia è senz’altro la patria dei golf club, con i suoi campi verdissimi e rigogliosi. Proprio qui si trovano alcuni tra i più prestigiosi del continente. A partire dal Royal and Ancient Golf Club of St Andrews, il più antico al mondo, fondato il 4 maggio 1754 e situato vicino alla cittadina di St Andrews, non distante da Perth. La vera Casa del Golf, riconosciuta come tale da ogni giocatore, conta più di 2500 membri in tutto il mondo, per i quali due volte all’anno vengono organizzati dei meeting. Organizza e ospita inoltre diversi tornei e corsi.

Anche il Trump Turnberry è un eccellente – oltre che scenografico – golf club, con la sua vista mozzafiato dalle scogliere sull’Oceano Atlantico, sulla costa del Firth of Clyde in South Ayrshire. La struttura è formata da tre campi da golf, una golf academy e un hotel a cinque stelle progettato da James Miller con camere lussuose, svariati ristoranti e persino un centro termale. È circondato anche da una storia affascinante che ha contribuito a renderlo molto riconoscibile: è situato sul promontorio dove si trovano anche il faro costruito da Thomas e David Stevenson, il padre e lo zio del celebre scrittore Robert Louis Stevenson, e le rovine del castello di Turnberry, dove nel 1274 nacque secondo la leggenda il Re di Scozia Robert I Bruce.

Anche Londra vuole la sua parte: per chi si trova in Inghilterra, la scelta migliore è il vicino Stoke Park, un golf resort a 5 stelle con Spa, attivo dal 1908 e immerso nel rigenerante verde della campagna inglese. Al suo interno c’è uno dei migliori campi da golf del mondo, un 27 buche progettato dall'architetto Harry Colt, che ha ospitato anche il duello a golf di James Bond nell’iconico film di 007 “Goldfinger”. Ospita quattro ristoranti, tra i quali l'Humphrey’s Fine Dining Restaurant il cui Executive Chef Chris Wheeler ha vinto 3 AA Rosettes grazie alla sua cucina britannica rivisitata in chiave moderna.

Un altro Paese ricco di ottimi golf club è il Portogallo. Un esempio eccellente è il Vidalgo Palace, circa un’ora a nord di Porto: un palazzo storico degli inizio del Novecento, perfettamente restaurato e con una moderna Spa termale all’interno, situato all’interno di un enorme bosco di più di 10 ettari. Il campo è stato progettato da Mackenzie Ross e poi ridisegnato per trasformarlo – senza rinnegare l’identità dell’originale – in un percorso ancora più spettacolare, costellato da viali e giochi d’acqua che conducono i golfisti nel fitto del bosco.

O ancora, il Monte Rei Golf and Country Club, tra le pittoresche colline dell’est dell’Algarve, posizionato da tempo nella parte alta della classifica dei migliori golf resort in Europa. Fornisce un servizio di altissimo livello, un campo da golf curato e progettato dal pluripremiato ex golfista statunitense Jack Nicklaus, il leggendario "Orso d'oro" – uno nuovo è in costruzione, con apertura prevista per il 2021 – e un resort studiato per soddisfare tutte le esigenze del cliente, che permette di vivere un’esperienza rilassante e indimenticabile.

In Spagna, invece, tappa obbligata è il San Roque Club, vicino a Gibilterra. Il suo Old Course è stato progettato dall'ex golfista poi architetto di campi da golf Dave Thomas, mentre il New Course è a opera di un altro celebre progettista di campi, Perry Dye. Offre un ottimo servizio, buche coinvolgenti e una vista spettacolare sulla Costa del Sol. In virtù di tutto questo, è stato scelto vari anni per ospitare gli Open spagnoli. Da non perdere anche il ristorante all'interno della struttura, dalla cucina attenta e basata sulla stagionalità degli ingredienti, dove il tradizionale gusto mediterraneo si mescola a sapori e tecniche nuove, creando piatti fusion capaci di sorprendere anche i palati più fini.

Sulla costa andalusa invece si trova il Finca Cortesin, a un chilometro dalla spiaggia, vicino al pittoresco villaggio di Casares. Questo resort è il luogo ideale per chi ricerca tranquillità ed esclusività: l’hotel ospita 67 grandi suite, una spa, una palestra, un beach club e ovviamente un campo da golf eccellente. Tra i numerosi ristoranti presenti, segnaliamo il Kabuki Raw, ristorante giapponese che ospita piatti della tradizione ma anche sperimentazioni più audaci, cucinate rigorosamente a vista dallo chef Luis Olarra: combinazioni di pesce di altissima qualità, classici piatti spagnoli e prodotti raccolti direttamente dall'orto del locale.

In Francia, in Provenza, è da segnare sulla cartina il Terre Blanche Hotel Spa Golf Resort, una vera oasi di pace a pochi minuti da Cannes. Ospita due campi da 18 buche di fama internazionale, progettati dal già citato Dave Thomas, in un parco di 110 ettari con vista su deliziosi borghi medievali e sulle montagne. Si può alloggiare in suite con terrazza o in ville con giardino, e rilassarsi in una Spa di più di 3mila metri quadrati completa di piscine, sauna, bagno turco, laconium e centro benessere. Il resort ospita anche vari eccellenti ristoranti, tra cui Le Faventia (momentaneamente chiuso, in riapertura nel 2021), dove lo chef Philippe Jourdin ha conquistato una stella Michelin con la sua cucina provenzale gourmet ispirata alle stagioni.

Spostandosi in Grecia, nella regione di Messinia si trova The Romanos. Vincitore dell’Award Resort per la sua architettura, situato a pochi passi dalla spiaggia sabbiosa di Costa Navarino, il resort mette a disposizione un campo da 18 buche (il Dunes Course) disegnato dal grande giocatore Bernhard Langer e uno progettato dall’architetto americano Robert Trent Jones Jr., entrambi con bellissima vista sul mare. The Romanos vanta anche un centro benessere con piscina e Spa che offre speciali trattamenti ispirati alla Grecia e all’Oriente: nel Centro di talassoterapia Anazoe Spa  si utilizzano antichi rituali tramandati da Ippocrate, padre della medicina occidentale. Inclusa la possibilità di degustazioni e visite nei luoghi Patrimonio Unesco che lo circondano.

Per chi vuole rimanere in Italia, le scelte migliori sono i 230 ettari di paradiso del Verdura Golf & Spa Resort, location a 5 stelle vicino a Sciacca, in Sicilia, con ben tre campi progettati dall’esperto di golf design Kyle Phillips, Spa, una piscina di 60 metri, campi da tennis ristoranti e bar.

Ragusa, il Donnafugata Golf Resort & Spa offre due campi da 18 buche, Spa, piscine e una spiaggia attrezzata; infine, l’Argentario Golf Resort & Spa, tra Grosseto e Capalbio, ha un campo da 18 buche, un grande centro benessere, camere o sistemazioni indipendenti e addirittura un eliporto.

Agli appassionati del golf non resta dunque che da scegliere tra una rosa di lussuose e valide proposte, che difficilmente lasceranno delusi.

Vuoi informazioni sulla nostra consulenza e sui nostri servizi?

Naviga il sito e vedi tutti i contenuti di tuo interesse